Da Nutizièri Bulgnèis

IMG_5895-MOTION

Ringraziamo Aldo Jani e Ettore Pancaldi per averci ospitato oggi negli studi di Nutizièri Bulgnèis – al 19° anno di programmazione della trasmissione, su 7GOLD  [canale 13 del digitale terrestre] e NuovaRete [canale 110 del digitale terrestre]. Grazie a Matteo Righi in regia.
Si è parlato della prossima edizione del Carnevale di Decima ma soprattutto del Vecchione che sarà bruciato in Piazza Maggiore, Bologna, a Capodanno, opera dell’artista Andreco, realizzato dai Volponi, società carnevalesca di Decima. 

La trasmissione la trovate anche su Facebook

Nell’animazione il presidente dell’Ass.Carn.Re Fagiolo di Castella, Franco Govoni, e Maurizio dei Volponi.

31 Dicembre 2014 Brucia il Vecchione in Piazza Maggiore a Bologna

Andreco VecchionePer il capodanno 2015 Andreco, artista che pone al centro della sua ricerca il rapporto tra uomo e ambiente e tra spazio urbano e paesaggio naturale, ha progettato “Più forte dei guai”.

La realizzazione del Vecchione è curata dalla società carnevalesca Volponi di San Matteo della Decima, con il coordinamento di Livio Rimondi e la collaborazione di gruppi volontari delle società e del paese. Quest’anno ricorre il decimo anniversario della collaborazione tra gli artigiani di San Matteo e il Comune di Bologna, che dal 2005 ha commissionato loro la realizzazione dei fantocci disegnati da Cuoghi&Corsello, Sissi, Ghermandi, Ericailcane, Marco Dugo, Paper Resistance, PetriPaselli e To/Let.

La società carnevalesca rivolge un sentito ringraziamento a tutti gli artisti che negli anni si sono succeduti, sottolineando come questa collaborazione abbia stimolato la nascita di nuove idee per i carri che tradizionalmente sfilano al carnevale di Decima: più aumentava la complessità dell’opera commissionata, maggiori erano le sfide da affrontare per realizzarla, affinando l’abilità tecnica e mettendo in condivisione la conoscenza in materia.

Il passaggio tra la prima idea dell’artista abbozzata su un foglio di carta e la scultura di oltre 10 metri allestita in Piazza Maggiore è frutto di un lavoro di squadra molto intenso, durante il quale da una parte l’artista si fa guidare dai consigli pratici degli artigiani sulla struttura del fantoccio, dall’altra gli artigiani ricercano soluzioni mai sperimentate prima per far somigliare il più possibile la scultura all’idea originaria dell’artista.

Il Vecchione viene costruito “a pezzi” all’interno dei capannoni “Corte Castella” di San Matteo della Decima impiegando esclusivamente materiali naturali come paglia, juta e legno, viene portato a Bologna negli ultimi giorni di dicembre mediante un trasporto eccezionale e viene assemblato in Piazza Maggiore dove, montato, ha un’altezza di circa 10/12 metri.
Opera effimera per definizione, il Vecchione vive solo per pochi giorni prima del rogo, chiudendo simbolicamente l’anno passato.

 

> Il comunicato completo con l’elenco delle iniziative dal 31 dic.2014 al 1 gennaio 2015, sul sito del Comune di Bologna

Novembre 2014: aggiornamenti dai carri

I racconti del carnevale di Decima

 

[clicca sulle fotografie per ingrandirle]

Altre tracce dai racconti sulla nostra pagina Facebook